Tortelloni di patate e nocciole

ravioliper blog (1 of 1)Qui inizio già a vedere le chiacchiere, ma io sono ancora dietro al menu di Natale.

Si, gli avanzi. O meglio, qualcosa che ho preferito fare in quantità e congelare per potermelo gustare in momenti di minor ingorgo gastrico.

E dato che la genitrice mi ha pure fatto osservazioni poiché su quesi schermi siamo tirchi di primi e secondi mentre abbondiamo di dolci …”quando poi tu manco li mangi“…ecco che cerco malamente di recuperare cercando di ottimizzare le preparazioni per il blog, abbondando e congelando (quello che si può, ovviamente).

Questi tortelloni sono stati il primo del mio pranzo di Natale. Conditi con semplicità: burro al tartufo e nocciole.

Sono un must di mia madre, che per l’occasione mi ha gentilmente onorata della ricetta.

La particolarità di questi tortelloni sta nel ripieno molto leggero, grazie ad una semplice tecnica che consiste nel far asciugare molto bene le patate. L’impasto è molto simile a quello delle patate duchesse.

Buon lunedì (se ci riuscite…). Per me grande uggia.

Ricetta

Ingredienti x 4

 

Pasta all’uovo

  • Farina 00, 340 gr
  • Uova, 3+1 per chiudere
  • Sale, q.b

Ripieno

  • Patate qualità bianca farinosa, 500 gr
  • Uova, 2 tuorli
  • Burro, 40
  • Grana Padano, 150 gr
  • Noce moscata, q.b
  • Sale, q.b.

Preparate la pasta all’uovo secondo l’abituale ricetta. Poi mettete in frigo a riposare.

Fate cuocere le patate con la buccia nel forno a micronde fino a quando non saranno ben morbide. Con questo sistema le patate risulteranno molto asciutte e quindi perfette per lo scopo.

Pelatele e schiacciatele con l’apposito attrezzo (non usate il frullatore, vi ritrovereste colla per manifesti), poi mettete tutto in una casseruola su un fuoco dolce continuando a girare con un cucchiaio di legno in modo da far perdere tutta l’umidità alle patate. Ci vorrano una decina di minuti almeno. Aggiungete il burro e il grana, mescolate e tirate via dal fuoco. Fate intiepidire un pò, poi aggiungete i tuorli mescolando energicamente. Unite sale e noce moscata. Fate riposare in frigo per 30 minuti.

Intanto stendete la sfoglia piuttosto sottile tagliate con un coppapasta da 8 cm e riempite i tortelloni con un cucchiaino di impasto. Cercate di non creare bolle d’aria nel ripieno. Chiudete spennellando i bordi con un pò di uovo sbattuto. Se volete pizzicate due lembi se no lasciateli pure tondi (a me piace il burro che si insinua nelle pieghe).

Se i ravioli dovete congelarli o non desiderate cucinarli sul momento vi consiglio la tecnica della sbianchitura, illustrata qui molto bene.


2 Comments

  1. ma…quelle fettine di nocciole le fai col laser nucleare o è stata una botta di deretano?
    bellissimi, chic e sicuramente dal gusto nobile.

  2. Ahahah! colpo di deretano. La fortuna del principinate

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

about me

continua a leggermi

Subscribe via RSS



Copyright testi e foto 2012 © Sara Melocchi