Brasato (col trucco) e polenta

brasato polenta
E’ il caso che pubblichi questa ricetta prima che vada a male. Il brasato in primavera non è detto che sia gradito a tutti.
La ricetta è quella di casa. Quindi nulla di particolarmente originale se non per un dettaglio, che contribuirà a rendere il vostro brasato davvero irresistibile. Si-si.

Ricetta

Ingredienti

  • Cappello di prete (o taglio di manzo per brasato), 1,200
  • Vino rosso corposo (io Nebbiolo), 1 lt
  • Carota, 2
  • Sedano, 1 gambo
  • Cipolla dorata,1 grossa
  • Pepe in grani, 1 cucchiaino raso
  • Burro, 50 gr
  • Grasso di prosciutto crudo, un pezzetto
  • Cacao amaro, 1 cucchiaino raso
  • Lauro, 2/3 foglie
  • Salvia, qualche foglia
  • Sale, q.b

Tagliate a dadini carote, cipolle e sedano. Disponente la carne in una coppa capiente e versateci sopra il vino rosso insieme alle verdure, al lauro, alla salvia, al pepe in grani. Lasciate a marinare per 24 ore, voltandola di tanto in tanto. Passato il tempo prelevate la carne, legatela con dello spago alimentare e mettetela in una casseruola con burro e grasso di prosciutto. Fate rosolare da tutti i lati.

Salate la carne che nel frattempo si sarà ben rosolata e poi versate il vino con le verdure. Coprite con un coperchio e fate cuocere a fuoco moderato per 2 ore circa. Cotta la carne estraetela dal tegame e ricavate vino e verdure passando tutto al passaverdure. Rimettete in tegame la salsa e stemperate un cucchiaino raso di cacao. Lasciate riposare la carne per 15 minuti  poi tagliatela a fette e servitela con la sua salsa.

Degno accompagnamento con polenta.

N.b.: A chi si domandasse il significato del cacao, dico che è un trucco che mi ha svelato una signora piemontese che lo aggiungeva sempre per aumentarne aromaticità e sapore. Concordo.

(Voi mica ci metterete il dado per caso…eeeeh?)


5 Comments

  1. ciao Sara,
    ho scoperto il tuo blog da poco. volevo farti i complimenti per le ricette in primis, ma anche per la schiettezza e l’ironia delle tue spiegazioni…. beh, mettono di buonumore e danno quel “pepe” in più alle tue ricette.
    proverò senz’altro il tuo brasato, metterò il cacao al posto del dado … che dire, non lo sapevo!
    continua così, buona giornata!

  2. il cacao! Come nella coda alla vaccinara!!! Ole’!

  3. Direi che il cacao ci sta una favola, non è la prima volta che lo leggo in una ricetta salata,dona una marcia in più e il tuo brasato è gustosissimo!! Bacioni,Imma

  4. il brasato…
    la neve fuori…
    quale migliore abbinamento?

  5. Grazie atutte!
    Barbara…il posto del dado….nell’armadietto in alto. In alto ;)
    Pillow nunzo
    Imma: grazie
    Patalice…c’hai preso ;)

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

about me

continua a leggermi

Subscribe via RSS

Copyright testi e foto 2012 © Sara Melocchi