Gnocchetti verdi di ricotta in salsa rosa (si, quella lì…)

Chiaramente non adatti a quei gastofighetti che”… la panna no”.

Insomma adesso son di moda i macarones, il dulce de leche e le bave di lumaca sifonate, tempo pochi anni vedrete che anche questi faranno la fine di maionese, besciamella e della crema di latte.

E, invero, io questi gnocchetti li adoro. Sarà il loro abbinamento cromatico elegante ma decisamente demodè, sarà il loro gusto morbido e la consistenza vellutata, sarà perchè mia mamma ce li faceva sotto Natale, durante tutto il corso dei mitici anni Ottanta, sicché, ai miei occhi, hanno ancora qualcosa di profondamente commuovente.

Questi gnocchetti, cerdetemi, sono deliziosi, soprattutto se avrete l’accortezza di aggiungere un profumato mazzolin di salvia mentre la panna si scalda e magari anche una puntina-ina di zucchero (questa l’ho scoperta io).

E’ inteso che le varianti possono essere innumerevoli, per esempio sono deliziosi anche in brodo o come suggerito, qualche post fa, in una zuppetta dolce e delicata.

Giusto per ricordare la cosa agli smemorati, da oggi riparte la staffetta di Compagni di Blogger con i dolci natalizi. L’appuntamento odierno da non perdere è con Assunta e Caris, la prima con il dolce natalizio per antonomasia ( e assai difficile), la secondo con una proposta strepitosa del mio dolce preferito.

 

Ricetta

Gnocchetti verdi in salsa rosa

Ingredienti

  • Spinaci, 150 grammi cotti e freddi
  • Ricotta vaccina, 250 gr
  • Parmigiano, 1 cucchiaio + quello per condire
  • Farina, q.b
  • Sale
  • Pepe
  • Noce moscata
  • Panna fresca, 250 ml
  • Burro, una nocciolina
  • Pomodoro, 3/4 cucchiai
  • Salvia
  • Zucchero, la punta di un cucchiaino (facoltativa)

Tritate gli spinaci lessati, poi uniteli alla ricotta e al parmigiano.  In una ciotola mescolate il tutto, realizzando un impasto omogeneo, con 3 cucchiai di farina circa e impastate ancora, fino a formare un composto più sodo.
Mettete l’impasto nel sac a poche e calatelo nell’acqua bollente, salata, tagliando con un coltello affilato i gnocchetti un pò alla volta. In una padella, fate sciogliere il burro con la salvia, unite la panna e poi il pomodoro. Salate, pepate nite anche la noce moscata e se volete la punta di un chucchiaino di zucchero. Fate scaldare bene, tgliete la salvia e conditeci gli gnocchi. Rifinite con del parmigiano.


5 Comments

  1. bellissimi! e poi scusa, che ha di male la panna fresca??se la usa bottura sui tortellini, non la possiamo usare noi!??a me sembrano di una golosità unica…quasi quasi..

  2. P.S.: potrei fare una follia per un piattodi quel colore..che cos’éé?!!!!

  3. Una proposta che di sicuro non passa mai di moda e poi il colore di questo piatto con quel tocco di rosa è speciale! Baci,Imma

  4. Ecco io sono una di quelle che farebbe qualsiasi cosa per un piatto così, altro che dire no alla panna!!
    Panna per tutta la vita!!! Alla faccia dei gastrofighetti!
    A presto
    Erika

  5. Ragazze questa pietanza è un incanto. per gli amanti del genere è una garanzia

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

about me

continua a leggermi

Subscribe via RSS

Copyright testi e foto 2012 © Sara Melocchi