Zuppa arancione

zuppa zucca carote

Sembra che mi stia convertento ad un regime alimentare più salutistico. Almeno ci provo.

Ma, tra marito e figlio (decisamente carnivoro), le resistenze domestiche non sono poche. Tra l’altro il figliolo è anche abbastanza gourmet. Cinque anni, davvero mal portati: oltre a dirmi  che vorrebbe una mamma più intelligente nel capire che devo fare silenzio, perchè per fare lo scheletrista (ndr archeologo) ha bisogno di concentrazione, si mette puntualmente a sindacare sull’insalata che non sa di niente perchè c’ho messo poco olio, che gli gnocchi poco cotti hanno un brutto sapore (ndr di farina; ma qui c’ha pure ragione!), che i dolci non gli piacciono perchè “io sono fatto così” e le cose pappiformi no, perchè non è più un bambino piccolo.

Vabbè dato che non si può vivere di sola gricia e cercando di combattere, dunque, le resistenze interne, ho preso a propinare minestre, vellutate e zuppe serali che, oltre ad essere consolatorie per me, fanno anche gran gran bene.

Questa non è null’altro che l’ incontro, un pò manomesso, tra due zuppe di Babs, la quale, indovinando i miei gusti, me ne ha pure dedicata una.

Se poi volessimo deviare il discoso sulle proprietà di alcuni alimenti in base al loro colore, sappiate che l’arancione è normalmente associato alla vitamina A e C vere manne per gli occhi,  crescita cellulare e risposta immunitaria.

Ricetta

Zuppa arancione di carote, zucca, arancia con gnocchetti verdi

 

Ingredienti

Per la zuppa

  • Zucca, nettata 250 gr
  • Carote, 2 grandi
  • Arancia, 1
  • Burro, 1 cucchiaino
  • Latte, q.b
  • Sale
  • Noce moscata

Per gli gnocchetti verdi

  • Spinaci, 150 grammi cotti e freddi
  • Ricotta vaccina, 250 gr
  • Parmigiano, 1 cucchiaio
  • Farina, q.b
  • Sale
  • Pepe

Fate lessare carote e zucca. Frullate, aggiustate di sale, unite un pizzico di noce moscata, la scorza grattugiata dell’arancia e mezzo bcchiere di latte.Tritate gli spinaci poi uniteli alla ricotta e al parmigiano. Riservate al caldo. In una ciotola mescolate il tutto realizzando un impasto omogeneo, unite 3 cucchiai di farina circa e impastate ancora, fino a formare un composto più sodo.
Mettete l’impasto nel sac a poche e calatelo nell’acqua bollente, salata, tagliando con un coltello affilato i gnocchetti un pò alla volta.
Portate a bollore la zuppa poi uniteci i gnocchetti. Impiattate.

 


8 Comments

  1. Ma bella e buona con questi gnocchetti verdi!

  2. deliziosa!!

  3. davvero bella e sicuramente ottima!!

  4. Ho scoperto il tuo blog proprio tramite Babs, e me lo sono sfogliato tutto. Mi piace moltissimo, sei davvero brava. E mi piace moltissimo anche questo “compromesso sano”: adoro la zucca e anche gli gnocchetti verdi. :)

  5. oltre ad essere una bellissima donna, bellissima persona, bravissima fotografa….. sei pure un geniaccio in cucina…. capisco tuo figlio :) ti sprona! cosa volere di più?
    ecco, adesso un piattino di questa delizia.
    e grazie… per il pensiero!
    baci
    b

  6. Mi fa morire quel bambino!!! :DDD
    ma poi la zuppa l’ha ritenuta adatta alle sue esigenze alimentari o si è buttato sulla gricia?? bellissima, davvero! ne faccio una versione simile ma con gli gnocchetti verdi mi manca!!!

  7. Grazie a tutte per i complimenti! effettivamente la zuppa è molto buona…i gnocchetti le danno un tocco in più e anche piuttosto raffinato, voglio dire potete tranquillamente proporla in una cena più formale :)
    Agnese …che pazienza :)
    babs …grazie per le imperboli :D
    caris (in veste anonima) …la gricia non l’abbiamo buttata, ma io non la cucino e non la mangio, la fa mia mamma quando viene qui da me per gli altri commensali :)

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

about me

continua a leggermi

Subscribe via RSS

Copyright testi e foto 2012 © Sara Melocchi