Torta rustica ai cavolfiori, speck e besciamella alla senape

mostarda

Oggi sono sul veloce. In tutti i sensi. Questa è una torta rustica salata detta altrimenti quiche ed è la tipica ricetta svuotafrigo (e dopo le feste ci vuole…). Quindi nulla di complesso sennonché la punta di senape inglese le conferisce una sapidità davvero interessante. Sarà che per me la senape inglese è una new entry (dovrei vergognarmene? forse si…) e sarà che comunque continuo a preferire quella francese per buona parte dei “casi culinari”, ma in altri, anche questa – in polvere – non è male (anche se indispensabile nella preparazione del roast-beef all’inglese). Non aspettatevi, però, la piccantezza e la spiccata aromaticità di quella di Digione.

Questo è dunque un vero fast food casereccio, sano, buono e portatile, adatto per la pausa pranzo in ufficio se si è stufi della mensa o del bar all’angolo. Non dimenticatevi un bel libro da leggere.

Io nella borsetta a fisarmonica ho questi, tutti caldamente consigliati:

Mildred Pierce (lo ammetto: suggestioni televisive) di Cain

Diario notturno di Flaiano

La democrazia del grande fratello di Chomsky

RICETTA AL VOLO: Pasta sfoglia rotonda, 1 cavolfiore, Emmental 150 gr, Speck 4 fette, besciamella (che farete voi con latte, burro e farina) 400 gr, uova di quaglia (davvero facoltative), qualche granello di senape, sale, pepe, senape inglese in polvere.

Fate rassodare le uova, lessate i cavolfiori. Preparate una besciamella (poco salata) e unite verso la fine  un cucchiaino abbondante di senape inglese  stemperandola in un pochino di latte. Stendete la sfoglia e adagiatevi il cavolfiore (che avrete diviso prima della cottura), listarelle di speck, l’emmental e poi coprite con besciamella. Cospargete la superficie con granelli di senape. Infornate a 170° ventilato. Dopo 15 minuti adagiate anche le uova e rimettete in forno fino a cottura.

quiche

Da mangiare possibilmente calda!


4 Comments

  1. Ho la stessa senape acquistata prima di Natale e non ancora aperta. Ecco! ho trovato l’occasione giusta! grazie per la ricetta!

    … non ti dico cosa ho io da leggere in borsa… me ne vergogno! :)

  2. …Twilight? Perché altrimenti non serve che tu ti vergogni :-DDD

  3. Non ho la senape purtroppo, ma le uova di quaglia si…mi tenti…mmmmm devo trovare una buona senape e poi credo che ti ringrazierò, perchè porterò la tua ricetta semplice, ma glamour al punto giusto sulla tavola dei miei amici il prossimo venerdì sera!
    Un abbraccio!

  4. Lizzy: perchè? che hai?
    Sulcistella: davvero??? :)
    Luna: Mi raccomando calda e non fredda :)

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

about me

continua a leggermi

Subscribe via RSS

Copyright testi e foto 2012 © Sara Melocchi