Posts made in maggio, 2011

Flan al cocco con salsa di maracuja

budino cocco

Ho scoperto il flan qualche anno fa (meglio tardi che mai!) attraverso il latte alla portoghese dell’Artusi: una mattonella di dolcezza e bontà densa come un buco nero. Un dessert tutto sommato semplice e realizzato con ingredienti sani e genuini: latte, uova e zucchero.

Poi ho visto che le declinazioni possibili sono molte e girovagando sul web ho appreso dell’esistenza di un flan al cocco, una variante buonissima di origine sudamericana. Periodicamente mi parte un’insana passione per il cocco, sebbene sia un ingrediente difficile da gestire: un pò più del necessario e il vostro dolce acquisirà il sapore di un olio abbrozzante. Ma se state attenti otterrete un dessert buonissimo e davvero delicato.

Leggi il resto del post...

Risotto alle fragole con olio di erba cipollina

risotto fragole e erba cipollina

Tutto ciò per restare in tema di déjà vu, mémoire e cosine blasonate un pò decadute. Questa era una roba davvero chicchissima quando io ero alle medie. Presentare un risotto alle fragole non solo era estremamente raffinato  - poichè ti catapultava immediatamente nel mondo dei cultori della materia tra i più aggiornati  - ma era anche una proposta un pò osè. Allora il risotto era in giallo, o al massimo con i funghi; con le fragole era a dir poco spinto: una proposta da club privè più che da comune mensa di onesti cittadini, più da padrona di casa con lo spacco che da brava massaia in leggero sovrappeso (che preferiva la cofana di lasagne).

 

Leggi il resto del post...

Clafoutis speziato alle ciliegie

clafouitisIl clafoutis ricorda la crema cotta al forno ma ha il non trascurabile vantaggio di essere più leggero. Ne vado matta è uno di quei dolci/non-dolci che non stufano mai. Lo mangio caldo, tiepido, freddo, anche gelato di frigo, sebbene la morte sua sia appena-appena caldino. Dopo aver proposto un clafoutis più classico, ripropongo oggi un clafoutis che al posto del latte ha lo yogurt greco -  che lo rende densissimo e gli conferisce un tocco “acidulo” prelibatissimo (che si sposa perfettamente alle ciliegie) – e quel tanto di aromi e spezie che gli donano un che di decisamente atipico.

Leggi il resto del post...

Enigmi digitali #2

Ricordate il primo post del genere? E’ ancora tutto vero!

  • Principe azzurro rapita è nel tonno: …bisognerebbe avere le idee più chiare prima di interpellare Google

 

  • Ragadi di zucca…:non ti sedere sugli allori
Leggi il resto del post...

I misteriosi biscotti del Lago Maggiore (con tuorlo sodo)

biscotti tuorlo sodo

Certi regali – se così si possono chiamare i residuati delle pulizie di primavera di qualcun altro  – li apprezzo particolarmente. Mia mamma ha sfoltito la biblioteca di casa, comprensiva non solo di libri, ma anche di riviste decisamente un pò datate.

Sapendo che io i libri non li presto (al massimo li regalo) e non li posso veder buttare (al limite vengono donati alla biblioteca del paese), mi arriva con uno scatolone contenente libri, certo, e una cinquantina di numeri di A Tavola, databili tra il 1978 e il 1995, e addirittura una Cucina italiana del 1974. C’è da commuoversi: andavo alla scuola materna!

Leggi il resto del post...

about me

continua a leggermi

Subscribe via RSS



Copyright testi e foto 2012 © Sara Melocchi