Posts made in aprile, 2011

Pizzoccheri alla crema di carciofi e altre verdurine verdi

Ho sempre associato i pizzoccheri all’inverno e a certi ingredienti, che poi sono quelli che tutti conosciamo. Ho voluto variare secondo quello che è l’umore e i frutti del momento.

Sebbene sia perfettamente conscia che la tradizione ha sempre ragione, la confezione di pizzoccheri che occhieggiava dal pensile della cucina mi invitava a trovare abbinamenti tutto sommato insoliti, ma appropriati alla stagione.

Leggi il resto del post...

Melone alla griglia con caciocavallo

melone grigliato con caciocavallo

Se c’è un prima c’è anche un dopo. Benchè la mia Pasqua sia stata davvero molto poco convenzionale (per le strade di Perugia a mangiarmi torta al testo con prosciutto di Norcia) oggi mi rivolgo a coloro i quali invece l’abbuffata non se la sono fatta mancare.

Leggi il resto del post...

Brunello di Montalcino Riserva 1993 Soldera, un incontro inaspettato

Soldera 1993 Brunello Montalcino

Quando vai a cena da amici e scopri che qualcuno ha portato un Brunello di Montalcino Riserva di Soldera, non puoi che dire grazie, con lo sguardo colmo di riconoscenza, a chi (Sara e Marco!) ha trasformato quella serata in un evento fuori dal comune. Quando poi scopri che l’annata è, nientemeno, quella del 1993 ti dici che la Dea Bendata, una volta tanto, ha baciato sulla fronte proprio te.

E già, perché trovare nel bicchiere un Brunello Soldera del 1993 non è certamente una cosa da tutti i giorni, e non solo per il prezzo che si aggira sulle 250 euro per quell’annata, ma per tutta una serie di considerazione che vengono alla mente. Dopo che ne hai sentito parlare per anni, che hai letto le interviste di Gianfranco Soldera, un uomo critico, schietto e tagliente come “i cocci aguzzi di bottiglia” di montaliana memoria, non puoi che fermarti a riflettere sul fatto che quel che hai nel bicchiere non è solo vino, ma tradizione di un territorio che è cambiato enormemente, stravolto forse da certe logiche di mercato.

Leggi il resto del post...

Insalata di rinforzo (diet&chic) pre-pasquale con le fragole

spinaci fragole

Presentare in un blog, che ha la pretesa di autodefinirsi culinario (non gastronomico, non mangereccio, ma cu-li-nar-io…che mi sarà passato poi per la mente quel giorno!), un contorno, o un piatto di verdura fresca quale ricetta del giorno, per me equivale a interrompere I Diabolici sul più bello per propinare un intermezzo pubblicitario.

 

Ma ciò che penso è profondamente ingiusto.

 

Leggi il resto del post...

Spaghetti al pesto di prezzemolo, carciofi e sarde

spaghetti pesto prezzemolo sardine

E si, l’ho fatto apposta a pubblicare questo post attorno a mezzodì…l’ora della fame nera. Oggi parlo di un esperimento, ben riuscito direi. Non tanto (o solo) per l’abbinamento, ma per la novità che per me costituisce il pesto di prezzemolo. Erba aromantica che non mi ha mai convinta del tutto – per la sua tendenza prevaricatrice – mi ha dato, in tal caso, grandi soddisfazioni poichè il prezzemolo è diventato il protagonista discreto di un condimento dolce e vellutato. Avevo poi ingredienti di prima qualità: un pacco di spaghetti Senatore Cappelli, un mazzo di prezzemolo dell’orto del vicino  - che si sa, è sempre più verde – un ottimo olio pugliese e sarde fresche.

 

Leggi il resto del post...

about me

continua a leggermi

Subscribe via RSS

Copyright testi e foto 2012 © Sara Melocchi